TDI forse vuol dire TRASFORMAZIONE DIGITALE INTELLIGENTE ?

TDI è forse un mezzo con un motore Turbo Diesel oppure siamo in presenza di un nuovo paradigma di Trasformazione Digitale Intelligente (Digital Intelligence Transformation) ?

In effetti i vecchi motori TURBO DIESEL hanno fatto la storia dell’automobile che, per oltre 30 anni hanno solcato le nostre strade e con alcuni accorgimenti tecnologici apportati nel tempo, hanno ridotto i consumi e le emissioni di CO2 in atmosfera. Oggi però questa tecnologica motoristica ha raggiunto il suo massimo livello di evoluzione e non riesce più ad evolvere ma perché?

E’ interessante invece capire che l’evoluzione e l’innovazione – in senso lato – passa sempre da una adeguata Cultura e da una Leadership che dimostra la capacità di guidare gli altri nella realizzazione di un progetto collettivo evoluto cosi come lo definisce bene Will Schutz nei suoi studi.

Rimanendo nel presente ormai la Trasformazione Digitale è un passaggio inevitabile per tutti i settori e nessuno potrà sfuggire in quanto dispositivi, cose e persone saranno inevitabilmente connessi in qualsiasi luogo come viene determinato dall’acronimo ATAWAD – anytime/anywhere/anydevice -.

Tutti i campi “merceologici” sono e saranno influenzati da questo cambiamento tecnologico se pensiamo alla medicina con la telemedicina, ai trasporti, all’industria del turismo ect ect.

Ma qual’è il valore reale aziendale della digitalizzazione?
La digitalizzazione di per se non ne ha, ma tuttavia pone le basi per casi che sfruttano i dati, in altre parole è un abilitatore per creare valore di processo, che ha bisogno di dati buoni, puliti e stabili.
Infatti la digitalizzazione è un metodo  che abilita al miglioramento o alla trasformazione dei processi aziendali, sfruttando le tecnologie ed i dati estratti da processi esistenti o nuovi processi da rendere più efficienti.
Quando si procede all’acquisizione di una nuovo cliente o nuovo dipendente, si deve progettare il processo correttamente, con gli strumenti ed i componenti più idonei  affinché l’esperienza utente sia la più bella in assoluto – perché poi ne parlerà alla sua rete positivamente – e l’azienda che gestisce l’acquisizione otterrà l’attivazione (per esempio la vendita) di un servizio nel minor tempo possibile, a costi contenuti, facendo leva sulla combinazione corretta di esperienza utente appagante ed automazione.

La trasformazione digitale di un’azienda passa attraverso un processo evolutivo interconnesso alle funzioni aziendali, sviluppato attorno a tre fondamentali punti nevralgici come il modello di business, l’esperienza del cliente e il modello organizzativo.

Rivedere il modello di business di un’azienda che storicamente ha dominato il mercato, magari di nicchia, vuol dire non solo mantenere un buon livello di fatturato e di margine, ma anche incrementarlo: il mancato adeguamento a questa nuova visione potrebbe di fatto distruggere l’azienda in poco tempo.

Acquisire i dati e analizzarli è oggi fondamentale per conoscere le abitudini dei propri clienti ed offrire servizi personalizzati, anche temporalmente vicini ad una esperienza che egli stesso sta vivendo, per rafforzare e migliorare il prodotto che sta consumando, il brand ed in generale il rapporto con l’azienda stessa. Tutti gli strumenti che fanno l’estrazione intelligente durante la trasformazione digitale del dato , lo analizzano – Analytics – e le grandi quantità di dati ottenute – BigData – diventano fondamentali per l’ottimizzazione o la’evoluzione dei processi di business a valle.

Ripensare ad un modello organizzativo inoltre diventa un passaggio di riflessione utile per fare una fotografia della maturità digitale dell’azienda. Il passo successivo è quello di coinvolgere e stimolare al cambiamento – inevitabile – dal modo tradizionale ad uno più “liquido” di tutta l’organizzazione attraverso i suoi Leader per ottenere da parte di tutti la piena compatibilità, ottenendo l’effetto di una migliore produttività, come riportò nel suo studio del 1958 Will Schutz che chiamò C-P in cui affermava che più un gruppo è compatibile meglio funziona insieme e di conseguenza migliore è la produttività personale.

Le tecnologie digitali hanno il potenziale per rivoluzionare intere aziende, ma senza la giusta strategia, approccio e leadership, le iniziative di trasformazione potrebbero fallire.
Come riportato dall’infografica sotto di RACONTEUR si notano quali sono gli elementi di una forte cultura digitale e gli ostacoli più comuni per la vera trasformazione.
Le 7 dimensioni della cultura digitale e gli 8 passaggi che i Leader digitali dovrebbero implementare per aiutare le organizzazioni a seguire le tendenze digitali sono :

1. Direzione: fornire visione e obiettivo per il digitale
2. Innovazione: creare le condizioni affinché le persone possano sperimentare
3. Esecuzione: responsabilizzare le persone a pensare in modo diverso
4. Collaborazione: convincere le persone a collaborare oltre i confini
5. Costruire talenti: sostenere il continuo auto-sviluppo
6. Leadership ispiratrice: convincere la gente a seguirti
7. Giudizio aziendale: prendere decisioni in un contesto incerto
8. Influenza: persuadere e influenzare le parti interessate

http://res.cloudinary.com/yumyoshojin/image/upload/v1/pdf/digital-transformation-2018.pdf

 

Il Team di Endurance Italia utilizza una metodologia codificata , indipendente dalla tecnologia, che si basa sull’esperienza e sulle migliori pratiche acquisite negli anni con progetti complessi.
Un costante aggiornamento sugli scenari, non solo a livello locale/domestico ma internazionale/extra europeo, rende questa metodologia capace di coprire tutti gli snodi fondamentali ed i punti critici dell’intero percorso di trasformazione digitale, che porta al successo nei tempi e costi condivisi.

Ti abbiamo incuriosito e vuoi approfondire la nostra modalità codificata per rendere solide le vostre iniziative di Trasformazione Digitale Intelligente e la Cultura di adesione a questo passaggio?

Abbiamo voglia di ascoltarti qui

 

#trasformazione #digitale #intelligente #bigdata #ML #CV #business #strategy #digital #intelligence #transformation #distruption #AI #TDI #codifica #leadership #analytics #cultura

2018-10-04T12:44:09+00:004 ottobre 2018|Diario di bordo|0 Commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi